Vai ai contenuti

Itinerario

Viaggi > Giappone Estate 2018

L’Associazione Culturale Tondo Rosso Vi invita ad un bellissimo viaggio alla scoperta del Giappone!

IL GIAPPONE DI TONDO ROSSO
2 - 13 agosto 2018



1° giorno: 02 agosto 2018 (Gio)   Aeroporto di Roma Fiumicino – Tokyo
Partenza dall’Aeroporto di Roma Fiumicino con volo di linea. Pernottamento a bordo.

2° giorno: 03 agosto 2018 (Ven)   Aeroporto di Tokyo Narita – Tokyo

Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Tokyo Narita/Haneda. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il nostro assistente che vi darà il benvenuto. Trasferimento collettivo in hotel e check-in. Resto della giornata a disposizione. Pasti liberi*. Pernottamento.


Tokyo 東京 è indubbiamente la metropoli più affascinante dell’Asia. 12 milioni di abitanti vivono entro i confini della città vera e propria.
Il Palazzo Imperiale, conosciuto un tempo come il “Castello di Edo”, è ancora circondato dai profondi fossati scavati all’epoca della sua costruzione. Il muro di cinta è interrotto a intervalli regolari da maestose porte e antiche torri di guardia. Il Giardino Est (Higashi Gyoen 御苑), situato entro le mura del Palazzo, è abbellito da una vegetazione rigogliosa che lo rende un luogo ideale per il rilassamento in ogni stagione. A circa 10 minuti di cammino si raggiunge il quartiere Ginza famoso in tutto il mondo per l’eleganza dei negozi e lo sfavillio delle insegne multicolori.
Nell’ampio quartiere di Ueno sorge il parco omonimo, il più grande della città.
Se volete fare un tuffo nella Tokyo di una volta, non c’è nulla di meglio del quartiere di Asakusa. Le sue numerose stradine sono fiancheggiate da vecchie case e botteghe che vendono articoli tradizionali, dai kimono ai pettini fabbricati a mano. Il Tempio Kannon di Asakusa, attorno al quale si concentrano i negozietti e le bancarelle, è il luogo ideale per i souvenir. A Shinjuku, nella parte occidentale e più moderna della città, i bar e i locali notturni si affiancano ai grandi magazzini e ai negozi.
Takeshita dōri ad Harajuku
Shibuya, vicino al tranquillo Santuario Meiji e a Harajuku e Aoyama, i quartieri più alla moda della città, è il luogo ideale per chi desidera fare acquisti e svagarsi allo stesso tempo. Molto frequentato, in particolare dai giovani più “in” della capitale, Shibuya è il centro da cui passano tutte le innovazioni della città e dove nasce e si diffonde la “cultura giovanile”.
Odaiba, costruita in una zona bonificata del Porto di Tokyo, è uno dei punti nevralgici della capitale. Il centro commerciale sempre affollato e il parco divertimenti di Joypolis attirano un’enorme quantità di visitatori, alcuni dei quali vengono appositamente per fare un giro sulla ruota panoramica, la più alta del mondo.

3° giorno: 04 agosto 2018 (Sab)   Tokyo
Prima colazione in hotel. Intera giornata visita di Tokyo. Durante la visita è incluso un giro con lo sky bus Tokyo, autobus turistico che ci permetterà di avere una panoramica della città evitando la stanchezza. Pasti esclusi. Pernottamento.

4° giorno: 05 agosto 2018 (Dom)    Tokyo - Kamakura
Prima colazione. Mattina: continua la visita di Tokyo, passeggiata lungo la via commerciale Nakamise, Tokyo Sky Tree.  Pomeriggio: gita a Kamakura. Pasti liberi e pernottamento.

Kamakura 鎌倉, a un’ora di treno da Tokyo, è una piccola e tranquilla cittadina costiera caratterizzata da numerosi templi immersi in un’atmosfera ovattata. La presenza del governo feudale, che insediò qui i suoi quartieri nel 1192, ha lasciato un patrimonio storico di grande importanza. La maggior parte dei visitatori sono attirati a Kamakura dal Grande Budda di bronzo.
Questo impressionante Daibutsu 大仏 è un gigante alto 11,4 metri e pesante 122 tonnellate, seduto in meditazione nella posizione del loto sotto la volta celeste. A pochi passi dalla stazione di Kamakura sorgono il Santuario di Tsurugaoka Hachimangu e molti altri templi buddisti, semplici o imponenti, che fiancheggiano le vie del quartiere. Passeggiando senza fretta tra queste vie vi sentirete scivolare dolcemente nel XII secolo, nel periodo di maggior splendore di Kamakura. In ogni tempio di cui varcherete la soglia, sarete accolti da splendidi fiori.

5° giorno: 06 agosto 2018 (Dom)    Tokyo - Nikko
Prima colazione in hotel. Partenza in treno per Nikko. Nel pomeriggio rientro a Tokyo. Pasti liberi e pernottamento.

Nikko 日光, a due ore di treno da Tokyo, è un luogo di straordinaria bellezza naturale, nonché sede di uno dei capolavori architettonici del Giappone che non bisogna assolutamente perdere. Il Santuario Toshogu, che ospita il mausoleo del fondatore dello shogunato dei Tokugawa, è il punto centrale della città. Il complesso di edifici, caratterizzati da una grande complessità decorativa e da colori di rara vivacità, è di una bellezza insolita per il Giappone.

6° giorno: 07 agosto 2018 (Mar)   Tokyo – Kanazawa
Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento libero alla stazione di Tokyo e partenza in treno per Kanazawa utilizzando il JAPAN RAIL PASS, linea Hokuriku con il nuovo shinkansen inaugurato nel marzo 2015. Arrivo a Kanazawa e visita della città. Pasti esclusi. Pernottamento.

Kanazawa 金沢 in passato era una piazzaforte e ancora oggi conserva l’atmosfera dell’inizio dell’epoca feudale. Il teatro Nō (能), la cerimonia del tè e le composizioni floreali, forme d’arte tuttora molto diffuse tra gli abitanti della città, sono il risultato di un lungo periodo di pace che risparmiò i loro antenati tra il XVII e il XIX secolo, permettendo ad essi di dedicarsi ad attività diverse dalla guerra. Città di rara bellezza dove sembra di rivivere un passato storico ricco di fascino in uno scenario pittoresco, grazie al fatto che niente ne è mai riuscito a scalfire il ricchissimo patrimonio storico-culturale. Da visitare, il Giardino Kenroku-en, uno dei tre maggiori giardini del Giappone, con le sue atmosfere tipicamente orientali fatte di numerosi specchi d’acqua, piccoli e grandi laghetti artificiali; Il quartiere dei samurai "Nagamachi" situato nelle vicinanze del vecchio castello, dove il tempo sembra essersi fermato e l'Higashi Chayagai, via orientale delle case da tè, un piccolo gioiello arrivato fino ai nostri giorni praticamente inalterato, tratto di strada pittoresco dove sono visibili, tuttora, le facciate a listelli in legno, tipiche delle case delle geishe.
Il Parco Kenrokuen, creato nel 1822, si trova in pieno centro città. Si tratta di uno dei tre giardini paesaggistici più belli del Giappone, insieme al Giardino Kairakuen di Mito e al Korakuen di Okayama.

7° giorno: 08 agosto 2018 (Mer)   Kanazawa – Shirakawago
 
Prima colazione in hotel. Trasferimento libero alla stazione di pullman. Partenza con il pullman collettivo per Shirakawago e visita di questo piccolo e caratteristico villaggio tra le montagne. Rientro a Kanazawa. Pasti esclusi e pernottamento.

Un viaggio in autobus di 1 ora e 15 minuti ci porterà a Shirakawago 白川郷, un paesino di montagna. Immerso in un paesaggio rurale che sembra uscito direttamente dall’antichità giapponese, Shirakawago è famoso per le sue cascine tradizionali dal tetto di paglia in stile gassho-zukuri 合掌造り (gassho "mani giunte in preghiera" dalla forma delle falde del tetto). Questo stile architettonico è stato sviluppato di generazione in generazione con la finalità di far sopportare al tetto grandi quantità di neve che d’inverno trasforma Shirakawago in un paesaggio idilliaco. Shirakawago è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1995. Da visitare, il quartiere di Ogimachi con una delle sue case tradizionali.

8° giorno: 09 agosto 2018 (Gio)   Kanazawa – Kyoto
Prima colazione. Trasferimento libero alla stazione e partenza in treno per Kyoto utilizzando il JAPAN RAIL PASS. Arrivo alla stazione di Kyoto (circa 2 ore) e trasferimento libero in hotel. Il resto della giornata a disposizione. Pasti liberi e pernottamento.

9° giorno: 10 agosto 2018 (Ven)   Kyoto - Arashiyama
Prima colazione in hotel. Visita di Kyoto e di Arashiyama. Pasti esclusi. Pernottamento.

Kyoto 京都 è stata la capitale del Giappone per più di mille anni e in quel periodo ha dato luogo alle massime espressioni dell’arte, della cultura, della religione e delle idee: qui sono nate l’Ikebana (arte di disporre i fiori), il teatro Kabuki e la Kyomai, una danza tipicamente ballata dalle Geisha. Nel centro di Kyoto troveremo il Palazzo Imperiale famoso per la sua semplicità architettonica, Gion Corner è il luogo ideale per scoprire il teatro e le arti tradizionali giapponesi e per vedere le bellissime geisha (芸者). Il Tempio Sanjūsangendō ( 三十三間堂) si distingue per le sue 1001 statue in legno dorato di Kannon, la dea della misericordia. Il Tempio Kiyomizu (清水寺, foto) patrimonio culturale dell’UNESCO dal 1994, è famoso per la sua struttura sostenuta da palafitte di legno; esso domina una splendida valle e offre una vista magnifica della città.

Il castello Nijo, in pieno centro città, una delle più importanti testimonianze del periodo Edo giapponese ed un sito UNESCO, con il suo stupefacente pavimento “dell’usignolo” così detto in quanto il calpestio riproduce il suono del cinguettio degli usignoli; ed il quartiere Gion, così ricco di atmosfere, dalle case che evocano la perfezione architettonica del Giappone antico e dove passeggiano le eleganti maiko.

I Templi Kinkakuji (金閣寺) e Ryōanji (竜安寺) si trovano nella parte occidentale di Kyoto. Lo sfavillante Kinkakuji,  soprannominato il Padiglione d’Oro, perché completamente ricoperto con foglie d’oro, è la perfetta replica dell’edificio originale distrutto nel 1950 e ricostruito nel 1955. Davanti ad esso si estende un meraviglioso giardino.
In netto contrasto è il Ryōanji, il cui giardino di pietre e di sabbia bianca incarna l’essenza stessa della semplicità.

Arashiyama 嵐山, a 20 minuti di treno dal centro di Kyoto, ospita numerosissimi templi e botteghe. Durante il periodo Heian (794-1192), fu la destinazione preferita dalla corte imperiale per quanto riguardava le passeggiate. Il paesaggio conserva tracce di quell’epoca e, tutt’oggi, si può passeggiare in una bellissima foresta di bambù.

10° giorno: 11 agosto 2018 (Sab)   Kyoto – Nara – Kyoto
Prima colazione in hotel. Visita di Nara e del santuario Fushimi Inari utilizzando il JAPAN RAIL PASS. Pasti esclusi. Pernottamento.

Nara 奈良, situata a 42 km a sud di Kyoto, è una delle antiche capitali del Giappone (dal 719 al 794) ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1998. Come Kyoto, fu culla dell’arte, della letteratura e della cultura giapponesi. Le attrazioni di maggior interesse per i turisti sono concentrate intorno alla stazione di Nara. Nel Parco di Nara, meglio conosciuto come il “Parco dei cervi”, potremo vedere gli eleganti animali addomesticati, considerati messaggeri divini per la religione shintoista, giocare in completa libertà. Il monumento antico più famoso della città è il Tempio Tōdaiji (東大寺), che ospita il Grande Budda (Daibutsu 大仏) di Nara (il più grande al mondo, alto 15 metri). Il Daibutsu-den (大仏殿), dove è conservata la statua di bronzo del Budda Vairocana, è la costruzione in legno più grande del mondo.


Il Santuario shintoista Fushimi Inari Taisha 伏見稲荷大社 è il principale santuario dedicato al kami Inari, il dio del riso. Dai tempi antichi in Giappone Inari è sempre stato visto come il patrono degli affari e sia commercianti che artigiani tradizionalmente venerano questa divinità; ognuno dei famosissimi portali rossi (torii 鳥居) del Fushimi Inari Taisha è stato donato da un’azienda giapponese. Le volpi, considerate messaggeri, si trovano spesso nei santuari di Inari.

Un attributo ricorrente è la chiave (del deposito di riso) nella loro bocca. Il Fushimi Inari Taisha ha molte statue di volpi, che sono oggetto di venerazione. Il Santuario è noto anche per essere stato utilizzato come ambientazione del film “Memorie di una Geisha” (film americano del 2005, diretto da Rob Marshall).

11° giorno: 12 agosto 2018 (Dom)   Kyoto – Hiroshima/Miyajima
Prima colazione in hotel. Trasferimento libero alla stazione di Kyoto e partenza per Hiroshima utilizzando il JAPAN RAIL PASS. Arrivo e cambio del treno per proseguimento a Miyajima. Dalla stazione di Miyajima-guchi 10 minuti di traghetto JR WEST Ferry utilizzando il JAPAN RAIL PASS, arriva a Miyajima. Visita di Miyajima. Rientro a Hiroshima e visita del Parco e del Museo della Pace. Pasti esclusi. Pernottamento.

A 25 minuti di treno da Hiroshima e a 10 minuti di battello da Miyajima-guchi si trovano l’isola di Miyajima 宮島 e il Santuario Itsukushima 厳島神社, entrambi da non perdere. L’intera isola, con una superficie di 30 chilometri quadrati, è stata classificata dal governo come Sito Storico Speciale e Luogo Panoramico Speciale. Gli edifici del santuario sono collegati gli uni agli altri da corridoi che si snodano sopra la superficie dell’acqua; nei momenti di alta marea, l’intera struttura sembra galleggiare sul mare. Il torii (鳥居 portale) in legno rosso canfora che emerge dalle acque è l’emblema del santuario.

Hiroshima 広島 è un’antica città fortificata. La città odierna è stata ricostruita in seguito al bombardamento atomico della seconda guerra mondiale avvenuto il 6 agosto del 1945. Situato all’interno del Parco della Pace, il Museo Memoriale della Pace espone un’importante collezione di fotografie e oggetti che testimoniano la catastrofe. Qui la Fiamma della Pace arde di fronte al Cenotafio della Pace e arderà fino a che tutte le armi nucleari non scompariranno.                                                                         


Il Parco della Pace di Hiroshima (cupola di Genbaku o della bomba atomica, genbaku domu 原爆ドーム) e il Santuario Shinto Itsukushima sono siti iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.


12° giorno: 13 agosto 2018 (Lun)   Hiroshima – Aeroporto
Prima colazione in Hotel. Trasferimento collettivo all'Aeroporto Internazionale di Hiroshima in coincidenza con il volo di rientro in Italia. Partenza per l'Italia con il volo prescelto.
 
In caso di partenza da Osaka (volo serale EK), occorrerà prendere il treno per Osaka e partenza dall’Aeroporto Internazionale del Kansai.

Osaka 大阪 è la seconda città del paese per popolazione e per importanza economica dopo Tokyo. Situata alle foci del fiume Yodo che si getta nella Baia di Osaka, la città è caratterizzata da un fitto reticolo di canali che si intrecciano al di sotto delle sue strade animate. Città antica e metropoli moderna allo stesso tempo,  Osaka è celebre per la cucina variegata e la cordialità dei suoi abitanti. Due dei suoi più importanti segni distintivi illustrano alla perfezione il vecchio e il nuovo Giappone: il Castello di Osaka costruito nel 1586 da Toyotomi Hideyoshi che rappresenta la tradizionale architettura a pagoda con soffitti ad arco; e, in netto contrasto, l'Umeda Sky Building, alto 173 metri, straordinario e futuristico grattacielo doppio che offre una vista magnifica sullo skyline della città, punteggiata di luci al neon.
I piatti più apprezzati della cucina locale sono lo yakiniku 焼肉, carne alla griglia; il fugu nabe ふぐ鍋, spezzatino di pesce palla; il sushi 寿司 naturalmente ed il takoyaki たこ焼き, polpette cotte al forno e farcite con un pezzetto di polipo fatto cuocere in un brodo.

*Note
I pasti non sono inclusi nel viaggio, ma l'accompagnatore guiderà sempre il gruppo in locali tipici, coinvolgendo talvolta anche persone del luogo, in modo che il viaggio non sia solo turismo, ma un'occasione vera di conoscenza del paese e di scambio con le persone del luogo. Mangiare in Giappone è molto semplice, i locali sono aperti a qualsiasi ora e c'è la possibilità di gustare ogni tipo di cucina, spendendo molto poco: per un pranzo meno di €10 e poco più per la cena.
L'accompagnatore Tondo Rosso è una persona laureata in lingua e letturatura giapponese e specializzata in storia del Giappone. Sarà sempre con il gruppo che sarà guidato per i luoghi più caratteristici e suggestivi di ogni città.
Le visite durante il tour potrebbero essere diversamente ripartite.


case di paglia a Shirakawago

Torna ai contenuti