Sumi-e - Tondorosso

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sumi-e

Corsi > Corsi d'arte

SUMI-E 墨絵: ARTE TRA SPIRITO E MATERIA


Il termine giapponese sumi-e significa "pittura (e
) ad inchiostro nero (sumi )" ed è un genere pittorico monocromatico caratteristico del Giappone e della Cina che utilizza le diverse gradazioni del colore nero, ottenuto sciogliendo l'ichiostro solido con l'acqua.

Questa tecnica fu introdotta in Giappone dalla Cina intorno alla metà del XIV secolo da alcuni monaci buddisti zen e raggiunse il massimo splendore proprio nell'era Muromachi (1338-1573). Esso era utilizzato, oltre che come tecnica pittorica vera e propria, anche per decorare paraventi, ventagli e accessori di ogni tipo o per illustrare poesie e storie a rotoli.

Come nell'arte della calligrafia, l'artista prepara il proprio inchiostro sciogliendo la barretta di inchiostro solido (sumi
) dentro un particolare contenitore in pietra (suzuri ) e creando, con l'aggiunta di sapienti dosi di acqua, le diverse gradazioni del nero necessarie al suo dipinto.

I pennelli sono simili a quelli per la calligrafia, fatti di bambù con peli naturali (capra, cavallo, pecora, tasso, etc.). La punta del pennello è assottigliata, caratteristica indispensabile allo stile sumi-e. Ogni pennello produce degli effetti diversi: quelli piccoli possono fare linee sottili; quelli grandi di pecora, assorbono acqua ed inchiostro in grande quantità, lasciando sulla carta una traccia di inchiostro con una miriade di sfumature che vanno, gradualmente, dal grigio al nero.

Le linee tracciate non possono più essere cancellate o modificate: questa tecnica infatti richiede concentrazione e pratica. Così, pur essendo il sumi-e una tecnica pittorica di grande effetto e alla portata di tutti, è anche una potente tecnica di meditazione: in pochi tratti si manifesta l’essenza delle cose.

Argomenti del workshop:

  • I materiali: pennello, inchiostro, carta.

  • Come utilizzare il pennello: esercizi.

  • Il trattamento dell’inchiostro solido.

  • I tratti fondamentali: rami, nodi, foglie.

  • Realizzazione di lavori su carta.


Durante le lezioni ci eserciteremo nella raffigurazione di immagini della natura, legate alle quattro stagioni, tipiche dei dipinti sumi-e, come: le vedute del Monte Fuji, fiori di ciliegio (sakura
) e susino giapponese (ume 梅); narcisi (suisen 水仙) e crisantemi (kiku 菊); il bambù (take ).

Informazioni pratiche:
Il workshop si rivolge a chiunque dimostri interesse e curiosità ad avvicinarsi e sperimentare un approccio “nuovo” all’espressione artistica ed è tenuto da un artista italiana, Piera Liotta e artiste giapponesi presso la sede di Via Cimone 150. Minimo 4, massimo 9 studenti. Per i principianti il materiale è fornito da noi. Prenotazione obbligatoria a: info@tondorosso.it

Prossime lezioni:
8 aprile, 13 maggio, 17 giugno 2017
sabato h. 11.00-14.00
Via Cimone 150 Roma (zona Montesacro-Città Giardino)
Costo: €35

Torna ai contenuti | Torna al menu